Oggi approfondiremo meglio i principi dell’ayurveda: sono una delle più antiche scienze mediche che ha identificato l’intrinseca connessione tra corpo e mente.

Questo test è dedicato a tutti coloro che vogliono scoprire il loro dosha. Ayurveda in cucina+test

La storia e i principi dell’Ayurveda

Sostienici e aiutaci a farci crescere

Qui sotto ti lascio il link per i tuoi acquisti:

(a te non costa nulla a noi ci aiuta a sostenere il nostro progetto per aiutare gli altri)….Grazie di cuore!

Gift Card - Buono Regalo
Il buono regalo di Macrolibrarsi.it
Voto medio su 33 recensioni: Da non perdere
€ 1,00

La storia dell’Ayurveda:

Nata in India, viene praticata in tutto il mondo da più di 5.000 anni. La sua storia è complessa, ma è giunta fino ai giorni nostri, nonché riconosciuta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità come medicina tradizionale.

Si tratta, in realtà, di molto più di un “sistema di cure”, come ci suggerirebbe la nostra visione occidentale della medicina. L’Ayurveda è una filosofia, una disciplina di grande valore che richiede la partecipazione consapevole e uno stile di vita regolamentato da comportamenti sani.

Uno dei punti chiave dell’Ayurveda è la salute dell’individuo come espressione di equilibrio e armonia, e della malattia come manifestazione dei disordini in corso. Non c’è una netta separazione tra corpo, mente e spirito: alla base di questa disciplina si radica una visione olistica dell’essere umano e il principio che la mente abbia un potere determinante nella guarigione del fisico.

Questo test è dedicato a tutti coloro che vogliono scoprire il loro dosha. Ayurveda in cucina+test

I principi dell’Ayurveda, i 5 elementi e i Dosha

Secondo gli antichi saggi indiani, l’Universo e l’uomo sono stati plasmati da cinque elementi: terra, acqua, fuoco, aria ed etere. Nell’essere umano, questi elementi si combinano a coppie formando i cosiddetti “dosha”:

-Terra + Acqua = Dosha Kapha (K)

-Fuoco + Acqua = Dosha Pitta (P)

-Aria + Etere = Dosha Vata (V)

Il termine “dosha” significa “ciò che cambia”, perché si tratta di energie in continuo movimento. Ognuno di noi nasce con un particolare equilibrio di dosha (es. 70%K-20%P-10%V), un imprinting che definisce la costituzione, il modo di pensare, le nostre emozioni predominanti, le nostre propensioni e predisposizioni. Inevitabilmente, uno squilibrio dei dosha comporterà malattie specifiche. La medicina ayurvedica ci viene incontro fornendoci indicazioni su come lavorare per portare questi elementi in equilibrio tra di loro, partendo anzitutto dalla comprensione di se stessi.

Questo test è dedicato a tutti coloro che vogliono scoprire il loro dosha. Ayurveda in cucina+test

NUTRIZIONE E RESPIRO

I principi dell’Ayurveda considera la nutrizione e la respirazione le due funzioni fondamentali della vita. Su questa base, sono il primo strumento di guarigione e di salvaguardia del nostro benessere psicofisico.

Partiamo dal cibo!

I principi dell’Ayurveda e i sei sapori:

Secondo la medicina ayurvedica in natura esistono sei differenti sapori: dolce, acido, salato, piccante, amaro e astringente. Ognuno di essi è formato da due dei cinque elementi e, in questo senso, vanno ad influenzare i dosha, potenziandoli o diminuendoli. È opportuno inserire in ogni pasto tutti e sei i sapori, al fine di apportare un nutrimento completo e sentirsi sazi, con un particolare accorgimento verso quei sapori più indicati al nostro dosha. L’utilizzo dei sapori deve comunque rispettare i propri gusti personali ed è consigliato non eccedere con la quantità.

Ecco come si formano i sapori:

-Dolce= Terra + Acqua

-Acido= Fuoco + Terra

-Salato= Acqua + Fuoco

-Piccante= Fuoco + Aria

-Amaro= Aria + Etere

-Astringente= Aria + Terra

Dolce:

Il sapore dolce è plasmato dagli elementi Terra e Acqua, serve per aumentare Kapha e a diminuire Pitta e Vata. Si trova nei grassi, negli zuccheri, negli oli e nei carboidrati. L’indulgenza all’utilizzo del sapore dolce produrrà scompensi in Kapha, fino a malattie come obesità, diabete, blocchi circolatori, indigestioni e difficoltà respiratorie. Il dolce alimenta il buonumore ma se si eccede provoca pigrizia e sonnolenza.

Acido:

Il sapore acido è plasmato dagli elementi Fuoco e Terra, serve per aumentare Pitta e Kapha e a diminuire Vata. Il sapore acido si trova negli agrumi, nei formaggi e nello yogurt, nei prodotti fermentati e nell’aceto. Un uso eccessivo porterà ad ulcere e gastriti. Assunto con moderazione, stimola l’appetito e favorisce la digestione.

Salato:

Il sapore salato è plasmato da Acqua e Fuoco, aumenta Pitta e Kapha, diminuisce Vata. Presente nel sale marino e nei prodotti di mare, l’uso eccessivo porterà a ritenzione idrica, rughe, vecchiaia precoce, infiammazioni e gonfiori. Usato con parsimonia, ha caratteristiche simili al sapore acido, aiuta la digestione, favorisce l’appetito, tonifica i reni e la tiroide.

Piccante:

Questo sapore è plasmato da Fuoco e Aria, aumenta Pitta e Vata, diminuisce Kapha. Il sapore piccante si trova nelle spezie e nei loro oli essenziali, così come nella cipolla. Usato con poca moderazione, questo sapore causerà bruciori, secchezza, sete, agitazione e insonnia. Usato con le giuste dosi, aiuta a combattere i problemi di obesità, di circolazione, di ritenzione idrica e di ostruzione delle vie circolatorie tipici di Kapha.

Amaro:

Il sapore amaro è plasmato da Aria e Etere, aumenta Vata, scendono Pitta e Kapha. Si trova in alcune verdure a foglia verde come la cicoria e il radicchio, e in spezie come la curcuma. Troppo utilizzato, questo gusto porterà inevitabilmente a perdita di peso incontrollata, secchezza, frustrazione. Assunto nella giusta quantità, favorisce la riduzione dell’appetito, aiuta la digestione e il metabolismo del fegato.

Astringente:

Il sapore astringente è plasmato da Aria e Terra, aumenta Vata, diminuiscono Pitta e Kapha. Si trova in: legumi, patate, mele, pere, uva, frutti di bosco, sedano, cetrioli. In eccesso, asciuga le secrezioni e i tessuti, causando sete. Usato nelle giuste quantità, pulisce i fluidi corporei.

Conclusione sui principi dell’Ayurveda!

Capendo le basi della medicina Ayurvedica e di come i sapori agiscono sul nostro equilibrio psicofisico, possiamo iniziare il nostro percorso da ciò che quotidianamente facciamo più spesso: mangiare. Il cibo diventa così la prima risorsa per promuovere la nostra salute, in tutto il nostro essere, rendendo l’alimentazione un momento di consapevole nutrimento e medicina.

Questo test è dedicato a tutti coloro che vogliono scoprire il loro dosha. Ayurveda in cucina+test

Se ti è piaciuto l’articolo commentalo e condividilo, e qui sotto il link al prossimo articolo che sono sicuro interesserà molti di voi:

Massaggio sportivo

Grazie per la lettura!

 

Sostienici e aiutaci a farci crescere

Qui sotto ti lascio un link per acquistare un buono da utilizzare per i tuoi acquisti o per regalare felicità alle persone a te care

Ricorda: i soldi servono per rendere felici le persone a te vicine, non sono fatti per schiavizzarci.

Gift Card - Buono Regalo
Il buono regalo di Macrolibrarsi.it
Voto medio su 33 recensioni: Da non perdere
€ 1,00

Inoltre potrebbe interessarti leggere o acquistare qualcosa su chi o cosa mi hanno aiutato a cambiare vita e seguire un nuovo sentiero…… qui sotto alcuni spunti scelti personalmente e dedicati a chi mi segue con passione e dedizione:

Ayurveda e Aromaterapia
I segreti degli oli essenziali e i moderni metodi di guarigione
Voto medio su 4 recensioni: Da non perdere
€ 15,90

Consapevolezza e Ayurveda
Manuale di Medicina Ayurvedica
Voto medio su 2 recensioni: Buono
€ 69,00